capelli 6 cose facili che puoi fare se sono sfibrati, deboli e cadono

L’unica cosa che arresta la caduta dei capelli è il pavimento.

E’ una battuta di Maurizio Costanzo e, diciamolo, è in parte vera. Ma, se la caduta dei capelli di origine genetica è difficile da contrastare, specialmente negli uomini, è anche vero che uno stile di vita corretto e i giusti accorgimenti possono aiutarti a far sì che i tuoi capelli restino al loro posto per più tempo possibile.

Ecco 6 cose facili che puoi fare per mantenere i tuoi capelli sani e rallentare il loro…incontro con il pavimento!

1 – Fai le analisi del sangue

In alcuni casi, capelli fragili, sfibrati, secchi e che cadono più del normale possono essere un sintomo di squilibri ormonali, soprattutto a carico della tiroide, che per il resto possono essere completamente asintomatici.

La situazione più frequente è quella che va sotto il nome di ipotiroidismo sub-clinico, chiamato così proprio perché non ci sono sintomi eclatanti e anche i valori ormonali sono solo leggermente alterati.

Anche l’anemia può avere tra le sue conseguenze un impoverimento della struttura del capello e una maggiore caduta. In questo caso, è importante individuare la causa primaria, perché l’anemia, cioè una bassa concentrazione di globuli rossi funzionali nel sangue, è di per se stessa un sintomo e può avere origine da più cause diverse.

Perciò, se hai notato un cambiamento nei tuoi capelli o se cadono in quantità superiori al normale, anche in periodi diversi dai cambi di stagione, parlane con il tuo medico di famiglia, che ti prescriverà le analisi più indicate.

2- Cura la tua alimentazione

Un’alimentazione non equilibrata può avere conseguenze a carico di capelli, pelle e unghie. Il bulbo pilifero, che si trova nella parte più profonda del follicolo, ha bisogno di ossigeno e nutrimento per dare origine a capelli forti e sani.

In particolare, è importante fornire all’organismo la giusta dose di proteine, soprattutto quelle contenenti gli aminoacidi solforati (cioè che contengono zolfo nella loro struttura chimica) cisteina, metionina e taurina.

Le fonti alimentari più ricche di aminoacidi solforati sono l’albume d’uovo, il pesce ed il pollame, ma puoi assumere la giusta quantità di aminoacidi solforati anche se segui un regime alimentare che esclude i derivati animali, poiché anche l’alga spirulina, i broccoli, i legumi, i semi di sesamo e di zucca ne sono ricchi.

Anche l’apporto di vitamine è importante per una corretta crescita dei capelli, e in particolare la vitamina A, le vitamine del gruppo B, la vitamina C e la vitamina E.

Infine, sono fondamentali i micronutrienti e in particolare ferro, selenio, zinco, zolfo e rame. Quest’ultimo è importante anche per mantenere la pigmentazione del capello e una sua carenza può favorire la comparsa degli odiati capelli bianchi.

Per il benessere di tutto l’organismo capelli compresi, quindi, segui un regime alimentare vario, ricco di frutta e verdura fresche, non far mai mancare sulla tua tavola legumi, frutta secca e semi oleosi e, infine, ricordati sempre di idratare il tuo organismo.

3- Quando serve, assumi gli integratori giusti

Non sempre è facile assumere nelle giuste quantità i nutrienti che servono alla crescita armoniosa di capelli e unghie. In più, ci sono periodi in cui i fabbisogni aumentano: è il caso dei cambi di stagione e, in generale, di periodi particolarmente stressanti.

In questi casi può essere utile assumere degli integratori specifici, eventualmente abbinandoli anche a trattamenti topici che ne potenziano l’efficacia. La cosa più importante quando si utilizza un integratore, oltre naturalmente a sceglierne uno di ottima qualità, è la costanza: va assunto tutti i giorni per un periodo minimo di due mesi, da ripetere eventualmente per 3 o 4 cicli all’anno.

4- Lava i capelli in modo da non danneggiarli

Shampoo aggressivi, trattamenti frequenti, phon troppo caldo. Naturalmente queste non sono di per sé cause della caduta dei capelli, ma possono favorirne l’indebolimento, l’assottigliamento e, di conseguenza, una maggiore tendenza alla caduta.

Tratta i tuoi capelli con accortezza: usa prodotti delicati, non frizionare troppo la cute e non strizzare i capelli nell’asciugamano, non stirarli troppo di frequente e non sottoporli a trattamenti aggressivi e al calore eccessivo di phon e piastra.

Al contrario di quanto si pensa spesso, non è controindicato lavare i capelli di frequente, anche ogni giorno. Bisogna però evitare di usare troppo shampoo: la quantità giusta per una capigliatura di media lunghezza è quella corrispondente più o meno a un cucchiaino da tè, diluito in mezzo bicchiere d’acqua.

Usare meno shampoo ti aiuterà anche a prevenire la forfora, che può essere causa a sua volta di infiammazione del cuoio capelluto e successivo indebolimento dei capelli.

5 – Riduci per quanto possibile lo stress

L’onnipresente stress condiziona anche il benessere dei nostri capelli? Eh, sì, è proprio così. Questo perché lo stress influisce sugli equilibri ormonali – il che ci riporta al primo punto di questa chiacchierata – e condiziona anche il modo in cui il nostro organismo assimila i nutrienti e risponde alle sollecitazioni dell’ambiente esterno.

So che ridurre lo stress è una cosa facile da dire e molto meno da fare, ma a volte bastano piccoli gesti quotidiani per sentirsi subito meglio. Ne abbiamo parlato anche nella nostra ultima newsletter, l’hai ricevuta? Se la risposta è no, corri a iscriverti per non perdere le prossime e poi torna qui.

6 – Muoviti!

E anche qua non ti dico una novità: l’attività fisica migliora la circolazione, quindi i tessuti – cuoio capelluto compreso – ricevono più ossigeno e nutrienti e riescono a smaltire in modo più efficace i residui del metabolismo.

La primavera è il periodo ideale per (ri)prendere la buona abitudine di fare un po’ di attività fisica ogni giorno!

In conclusione

  • Capelli sani e forti sono lo specchio di un organismo sano e forte, perciò un’alimentazione equilibrata e la giusta dose di movimento fanno bene anche alla chioma
  • Quando serve, soprattutto ai cambi di stagione, può essere utile integrare la dieta con prodotti specifici che assicurino ai capelli il giusto apporto di nutrienti. Mi raccomando la costanza!
  • Se hai notato cambiamenti nei tuoi capelli e/o una caduta più abbondante del normale, è importante escludere che il problema sia uno squilibrio ormonale o l’anemia. Parlane con il tuo medico, che ti saprà indirizzare verso le indagini più appropriate.
Tu cosa fai per mantenere sani e forti i tuoi capelli? Raccontamelo nei commenti. E non dimenticare di dare un’occhiata ai prodotti per il benessere dei capelli che abbiamo selezionato per te!

Capelli: 6 cose facili che puoi fare se sono sfibrati, deboli e cadono
Tag:             

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: